Coltivare di più per coltivare meno

Un interessante articolo dal titolo “The global cropland-sparing potential of high-yield farming“, pubblicato dalla rivista Nature Sustainability, ha evidenziato che se adottassimo le tecnologie più produttive per la coltivazione potremmo diminuire la superficie coltivata del 50%. In altri termini si intensifica l’impatto e la produttività da una parte e dall’altra si restituisce una ampia superficie…

Quanto cibo sprechiamo?

Secondo il rapporto intitolato “Lo Stato dell’alimentazione e dell’agricoltura 2019, pubblicato dalla FAO a fine 2019, a livello globale circa il 14% degli alimenti va perso o sprecato ancor prima di arrivare alla vendita al dettaglio per motivi che variano da nazione a nazione. Nei Paesi a basso reddito, ad esempio,  le perdite di frutta…

L’agricoltura per il mondo del 2100

Dal 1950 l’Organizzazione delle Nazioni Unite raccoglie i dati relativi alla crescita della popolazione umana e i risultati 2018 confermano le stime secondo cui potremmo raggiungere gli undici miliari di persone sul pianeta Terra entro il 2070. Contrariamente alle stime fatte negli anni scorsi, gli undici miliardi potrebbero essere in realtà una soglia massima destinata…

Come “domesticare” batteri di interesse agrario e industriale

Il tema della domesticazione è oggetto di numerosi studi a livello di piante e animali, mentre spesso ci dimentichiamo di quella microscopica, ma importantissima, componente data dai batteri. L’uomo con il proprio lavoro ha progressivamente modificato piante e animali passando da forme selvatiche a varietà domestiche e oggi confrontando il genoma delle specie selvatiche con…

I geni si trasferiscono tra specie… non solo negli OGM

Nei giorni scorsi ho letto l’articolo dal titolo “I dubbi sugli OGM in agricoltura” pubblicato da Salvatore Ceccarelli sul Corriere della Sera. Al di là delle considerazioni generali sul fatto che tutti gli organismi evolvono forme di resistenza a qualsiasi tipo di trattamento (anche se basato su molecole non di sintesi chimica), mi ha colpito…

Microrganismi e riscaldamento globale

Nel corso degli ultimi anni un numero crescente di scienziati ha cercato di valutare l’impatto dei cambiamenti climatici sulla biodiversità animale e vegetale, oltre che sulla produzione alimentare.  Il volume della rivista Nature Reviews Microbiology pubblicato il 18 giugno contiene invece un interessante articolo dal titolo “Scientists’ warning to humanity: microorganisms and climate change” in cui…

I tempi della terra

Ad inizio maggio è uscito il primo numero di nuova rivista dal titolo “I Tempi della Terra“, ideata da Antonio Saltini, diretta da Ermanno Comegna e impaginata e curata graficamente da Francesco Marino. La rivista, diffusa tramite  il sito Agrarian Sciences, affronterà numerose tematiche di interesse generale per il mondo dell’agricoltura. Il primo numero pubblicato affronta i…

Genomi vegetali e ibridazioni: nuove scoperte nel genoma dell’arachide

Nei giorni scorsi è stato pubblicato sulla rivista scientifica Nature Genetics un interessante articolo relativo al sequenziamento del genoma dell’arachide Arachis hypogaea, l’arachide che viene comunemente chiamata “nocciolina americana”.   Arachis hypogaea è  una pianta molto interessante sia da un punto di economico, che per numerosi aspetti genetici, dato che è un ibrido naturale formatosi circa…

Il glifosate causa danni multi-generazionali… o forse no?

L’esposizione al glifosato, l’erbicida finito spesso sotto accusa per i possibili effetti sulla salute, nei ratti provoca danni che si estendono per tre generazioni. Lo afferma uno studio dal titolo “Assessment of glyphosate induced epigenetic transgenerational inheritance of pathologies and sperm epimutations: generational toxicology” pubblicato dalla rivista scientifica internazionale Scientific Reports. O forse no? Nei…

Agricoltura, che paura!

Nel corso degli ultimi anni è divenuta sempre più comune in Italia la descrizione dell’agricoltura convenzionale come una minaccia per l’ambiente rispetto ad una agricoltura tradizionale fatta di mulini bianchi e agricoltori che al caldo del loro lindo mulino dialogano con galline di produzioni sostenibili. Ma quanto incide il modo in cui l’agricoltura è raccontata…

Biologia sintetica e agricoltura

L’agricoltura ha sempre storicamente beneficiato delle innovazioni derivate dalla ricerca nell’ambito delle scienze della vita, tanto che si stima che l’incremento registrato nella produttività delle coltivazioni più diffuse sia da attribuire almeno al 50% alla sola genetica applicata in campo, con possibilità di incrementare ulteriormente il contributo della genetica con le nuove tecnologie di editing…

Che batterio vuoi che ti produca?

Tra il 2008 e il 2010 il gruppo di ricerca coordinato da Craig Venter ha mostrato per la prima volta che è possibile riprodurre, con sintesi chimica e successiva ricombinazione in vitro, un intero cromosoma batterico e inserirlo all’interno di una cellula batterica. I risultati ottenuti con JCVI-syn3.0, questo è il nome in codice del batterio…

Le api domestiche favoriscono la perdita di biodiversità negli impollinatori?

La conservazione della biodiversità è oggetto di discussione da diversi decenni, ma solamente negli ultimi anni è emerso che le specie a maggiore rischio di estinzione non appartengono ai mammiferi, ma agli insetti. Come riportato in numerosi articoli scientifici, tra le principali cause di declino dell’entomofauna (e in particolare degli insetti impollinatori) vi è l’agricoltura…